Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » La Russia sbarca per la prima volta al Vinitaly

Agronews

La Russia sbarca per la prima volta al Vinitaly

Al Vinitaly di Verona (9-12 aprile), salone internazionale del vino e dei distillati, sbarca per la prima volta la Russia. L’ex Unione  Sovietica sarà espositore con 18 aziende provenienti da 5 regioni (Krasnodar, Stavropol, Rostov, Dagesta e Crimea) e con oltre 50  vini (Padiglione D, Stand B2 Vininternational). Ad oggi- si legge in una nota- in terra russa si coltivano 90.000 ettari di vigneti e la regione Krasnadar, situata al Sud della Russia, è considerata tra i maggiori produttori di vino con 1/3 dei vigneti e della produzione totale nazionale. La Federazione Russa, attraverso nuove politiche vitivinicole di sostegno –  prevede- si spiega in una nota- di arrivare a 140 mila ettari di vigneto nel 2020 su un potenziale di 200 mila ettari coltivabili, mentre la produzione è aumentata di 13 volte dal 2010  e nel 2016 si è attestata intorno a 550 mila tonnellate di uve pari a 370 milioni di litri.  Allo stesso tempo, negli ultimi venti anni,  il consumo di superalcolici è diminuito del 50% a favore di quello del vino cresciuto del 70%.

Nella giornata di domenica 9 aprile la delegazione della Federazione Russa, guidata da Sergey Levin, Segretario di Stato e vice ministro dell’Agricoltura, sarà disponibile a interviste e incontri dalle 14,30 alle 15,30.  A Vinitaly sono inoltre in programma due Master Class guidate dall'esperto Vladimir Tsapelik e da Andrea Galanti, Miglior Sommelier d’Italia 2015.

in data:07/04/2017

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”