Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Nel mondo il food è associato all'Italia, ma non al marchio made in Italy

Agronews

Nel mondo il food è associato all'Italia, ma non al marchio made in Italy

A rilevarlo è un'indagine di EY “Future Consumer.Now” che ha analizzato ricerche qualitative e quantitative su 80.000 consumatori internazionali in 27 Paesi nel mondo

Roma- Il 73% dei consumatori di tutto in mondo associa il food all'Italia, attribuendone immediatamente le caratteristiche di “qualità”, “raffinatezza”, “tradizione”. Il livello di consapevolezza dei consumatori rispetto alle caratteristiche del prodotto non vengono però attribuite al marchio “Made in Italy”. 

E’ il risultato di un’indagine di  EY “Future Consumer.Now” (Società operante globale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, assistenza fiscale e legale, transaction e consulenza). che ha analizzato ricerche qualitative e quantitative su 80.000 consumatori internazionali in 27 Paesi nel mondo, che hanno accesso ai prodotti Food italiani. Lo studio è stato presentato a Parma  in occasione dell’evento di EY “FoodTech: il nuovo motore della crescita sostenibile”.

in data:04/12/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo