Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Filiera Corta

Filiera Corta

  • Ecco il vademecum per far mangiare con gusto frutta e verdura ai bambini

    Redatti dal professor Giorgio Donegani, tecnologo alimentare, presidente di Food Education Italy, cinque consigli utili per fare accettare pomodori, insalata, fagiolini, pere, pesche ai più piccoli

    15/04/2014 10:14

    Genitori, nonni, babysitter, educatrici degli asili e responsabili delle mense: per tutti loro il momento più difficile della giornata è quando propongono frutta e verdura ai più piccoli. Importanti per un corretto sviluppo e una crescita sana, frutta e verdura vanno date ai bambini fin dallo svezzamento, ma con gli anni le difficoltà a far accettare pomodori, insalata, fagiolini, pere, pesche crescono proporzionalmente. Come far amare e quindi far mangiare ogni tipo di frutta e verdura ai nostri bambini?

  • Lattiero-caseari: al burro il titolo di top winners

    Secondo un rapporto Iri nel 2013 il mercato aumenta del 3,8 per cento nel retail realizzando in un anno 7,4 milioni di euro di vendite aggiuntive e arrivando a un giro d’affari complessivo di 446 milioni di euro

    14/04/2014 12:44

    In Italia il titolo di top winners del 2013 tra i prodotti lattiero-caseari freschi va al burro e agli altri grassi, che hanno visto aumentare il loro mercato nel retail del 3,8%, realizzando in un anno 7,4 milioni di euro di vendite aggiuntive e arrivando a un giro d’affari complessivo di 446 milioni di euro. Il dato emerge da un rapporto della società di fornitura di dati di mercato IRI, che ha analizzato la situazione in sei Paesi europei (Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Gran Bretagna).

  • Più "leggeri" i dolci tradizionali di Pasqua

    Sulla tavola degli italiani colombe al massimo da 750 grammi, uova tra i 300 e i 600. Parola dell'Osservatorio del Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianali (Sigep)

    11/04/2014 14:14

    Sulla tavola pasquale degli italiani non mancheranno i dolci tradizionali ma saranno più ´leggeri´. Colombe al massimo da 750 grammi, uova tra i 300 e i 600. A scommetterci è l´Osservatorio Sigep (Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianali – 36a edizione a Rimini Fiera dal 17 al 21 gennaio 2015) che da oltre dieci anni fotografa le dolci ricorrenze consultando i più rinomati maestri del dolciario artigianale.

  • Oli di qualità: i marchi italiani nella "top list" delle denominazioni Ue

    A livello europeo- secondo un'indagine Unaprol- le produzioni tricolori riconosciute dall'Unione europea rappresentano il 37,7 per cento del paniere continentale di comparto

    08/04/2014 13:06

    Gli oli extra vergine a denominazione di origine europea confermano la loro quarta posizione nella graduatoria Ue dei riconoscimenti di prodotti a denominazione per settore con 114 riconoscimenti al 20 gennaio 2014. Degli oli di qualità riconosciuti il 37,7% è rappresentato da marchi italiani, pari a 43, mentre più distanziati figurano altri Paesi come la Grecia (29) e la Spagna (27).

  • Crolla in Italia il consumo di vino. E la Spagna sorpassa lo Stivale nella produzione mondiale

    Con un calo degli acquisti del 7 per cento nel 2013- sostiene Coldiretti- gli ettolitri (22 milioni) toccano il minimo storico dall'Unità d' Italia. Gli iberici salgono sul tetto del mondo con 50,6 milioni di ettolitri

    05/04/2014 13:38

    Diminuiscono gli acquisti di vino delle famiglie italiane del 7 per cento nel 2013 e i consumi nazionali scendono al minimo storico dall’Unità d’Italia a circa 22 milioni di ettolitri, dietro Stati Uniti e Francia. I consumi Italia e Francia nel vino rosso sono stati superati addirittura dalla Cina che ne è diventata il maggior consumatore mondiale nel 2013 con un incremento record del 136 per cento rispetto al 2008,

  • Istat, frena l'inflazione a marzo

    31/03/2014 21:16

    Frena l'inflazione a marzo, con il tasso annuo che si ferma allo 0,4% (dallo 0,5% di febbraio), segnando il minimo dall'ottobre del 2009. A rilevarlo è Istat nelle stime preliminarie . In soli cinque mesi la crescita dei prezzi si è così dimezzata. Su base mensile l'indice sale appena dello 0,1%. Nell' Eurozona l'inflazione è calata dello 0,5%. A febbraio era a 0,7%.

  • Vino, i consumatori scelgono il tappo a vite

    Secondo un’indagine di Ipsos l'alluminio è preferito al sughero. Il 40% degli intervistati ha confermato di aver buttato via una bottiglia chiusa con il sughero poiché era andato a male ed era diventato imbevibile

    26/03/2014 17:26

    I consumatori hanno scelto il tappo a vite. Secondo un’approfondita indagine condotta da IPSOS* su 6000 consumatori, la maggioranza preferisce un tappo in alluminio rispetto ad altri metodi di chiusura, per diversi motivi tra i quali la sua praticità. Lo studio - che è stato condotto nei cinque principali mercati europei (Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito) e negli Usa con l’obiettivo di scoprire le preferenze dei consumatori per quanto concerne i tappi per i vini e gli alcolici

  • Vini biologici, la marcia in più è la foglia verde

    Aumentano i''bio-addicted'' in Italia. L'82% degli ''enonauti''- secondo un sondaggio di www.winenews.it e Vinitaly- dichiara di aver aumentato il proprio consumo negli ultimi 3 anni

    17/03/2014 18:31

    Cresce senza sosta la mania per i vini biologici. L'82% degli eno-appassionati ha aumentato i consumi di vino biologico nei soli ultimi 3 anni, nel calo generale del consumo enoico che non si arresta. L'identikit del ''bio-addicted'' Stappa una bottiglia a settimana, per acquistarla spende in media sui 15 euro, la compra direttamente dal produttore e la sceglie perche' rispetta l'ambiente. A rilevarlo è un sondaggio di www.winenews.it e Vinitaly a cui hanno risposto 1.256 ''enonauti'', appassionati gia' fidelizzati al mondo del vino e del we

  • Vino, i più venduti sono i "soliti noti"

    Nella classifica Iri-Vinitaly sulle produzioni più acquistate dai consumatori primeggiano Chianti, Lambrusco, Vermentino, Barbera, Bonarda, Montepulciano. Il Pignoletto e il Cannonau le sorprese

    13/03/2014 08:51

    Non ci sono grande sorprese nella lista dei vini preferiti dai consumatori. A primeggiare negli acquisti – analizzato la classifica Iri per Vinitaly i tassi di crescita delle produzioni enologiche più vendute in assoluto - ci sono i “soliti noti” : Chianti, Lambrusco, Vermentino, Barbera, Bonarda, Montepulciano d'Abruzzo, Nero d'Avola, Muller Thurgau, Morellino e il Dolcetto. Il mercato però riserva alcune sorprese: tra i vini emergenti, cioè quelli con il maggiore tasso di crescita troviamo exploit del Pignoletto e del Cannonau,

  • Il consumo mediterraneo di vino lascia il passo alle culture del bere del Nord Europa

    Dalla relazione 2013 del ministero della Salute su alcol e problemi correlati emerge che in Italia si beve sempre di piu' fuori dai pasti e in modo occasionale, mentre tra i giovani si conferma l'abitudine alle 'abbuffate' di alcolici

    11/03/2014 16:42

    Il modello di consumo mediterraneo di vino appare sempre meno diffuso in Italia. E’ quanto emerge dalla 'Relazione 2013 al Parlamento su alcol e problemi correlati, pubblicata sul sito del ministero della Salute. Oggi – si legge- si beve sempre di piu' fuori dai pasti e in modo occasionale, mentre tra i giovani si conferma l'abitudine del binge drinking ovvero le 'abbuffate' di alcol in breve tempo. Il modello di consumo, basato sulla assunzione quotidiana e moderata di vino, tipico della nostra tradizione, lascia quindi il passo a comportamenti che ci rendono sempre piu' vicini alle culture del bere prevalenti nei Paesi del Nord Europa

Pagina 33 di 90

Naviga tra le pagine

  1. 23
  2. 24
  3. 25
  4. 26
  5. 27
  6. 28
  7. 29
  8. 30
  9. 31
  10. 32
  11. 33
  12. 34
  13. 35
  14. 36
  15. 37
  16. 38
  17. 39
  18. 40
  19. 41
  20. 42
  21. 43

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno

AgroSpeciali