Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania

Food Mania

  • "Decanter": il Rosso di Montalcino è sul podio

    Il Pian dell'Orino 2010 si piazza al terzo posto nella classifica dei Top 50 del popolare magazine enoico inglese. In testa il vino spagnolo Faustino I Rioja Gran Reserva 2001. Dieci in tutto i prodotti made in Italy in classifica

    02/01/2014 13:18

    Dieci vini italiani si piazzano nell’autorevole e popolare classifica Top 50 di “Decanter”. In testa alla "Top 50 - Wines of the year" 2013 del magazine enoico inglese è lo spagnolo (come per la Top 100 della rivista Usa "Wine Spectator", ndr), il Faustino I Rioja Gran Reserva 2001 di Faustino. Il vino è stato scelto sulla base di una selezione che ha messo insieme il punteggio ma anche il rapporto con il prezzo tra piu' di 3.200 vini degustati nell'anno.

  • Il baccalà trionfa sulle tavole natalizie

    Chef, nutrizionisti e foodblogger interpellati dall’osservatorio internazionale sulle tendenze alimentari Polli Cooking Lab sostengono che l'alimento costituito dal merluzzo bianco è tra gli ingredienti più di moda

    24/12/2013 12:09

    Sarà un pesce povero ma ricco di proteine come il baccala' a trionfare sulle tavole natalizie. A puntare sull’alimento è l’osservatorio internazionale sulle tendenze alimentari Polli Cooking Lab che ha interpellato chef stellati, nutrizionisti e foodblogger. Secondo il sondaggio, per oltre 8 esperti su 10, le classiche ricette della tradizione regionale hanno la meglio sulla cucina etnica e sulla voglia di sperimentare gusti nuovi. Il motivo del successo è perchè sono rassicuranti (44%), trasmettono convivialita' (31%) e permettono di risparmiare senza trascurare la qualita' (38%).

  • Niente inviti per Carlo Cracco. I giudizi crudeli dello chef intimoriscono gli italiani

    Secondo un sondaggio FoodSaver il pluristellato risulterebbe indesiderato per un 22,5% degli interpellati per la cena di Natale. Tra gli ospiti non graditi anche Brabara D'urso e i colleghi di lavoro

    24/12/2013 11:18

    Una buona quota di italiani non vorrebbe passare il Natale con il pluristellato e decorato chef Carlo Cracco e conduttore di MasterChef Italia. Il motivo della contrarietà per il 22,5% degli interpellati- rileva un ‘indagine online di FoodSaver (marchio di riferimento dei sistemi di confezionamento sotto vuoto) è la paura di giudizi crudeli sulle portate del pranzo di Natale. Il sondaggio, condotto attraverso la Pagine Facebook di FoodSaver Italia, durante il mese di novembre, ha coinvolto in maniera volontaria un campione di 218 persone, con un’età compresa tra i 20 e i 60 anni, residenti in Italia. Tra gli ospiti indesiderati c’è anche Barbara D’Urso, ritenuta, per (32,1%), troppo melodrammatica.

  • Francia, Regno Unito e Germania i Paesi più golosi dei dolci made in Italy

    Tra gennaio e agosto 2013, tra panettoni, pandoro, cioccolato e prelibatezze tricolori, sono volati nel mondo prodotti per un valore di 285,2 milioni di euro. A rilevarlo è un rapporto di Confartigianato

    23/12/2013 12:41

    La Francia, seguita da Germania e Regno Unito, è il Paese più goloso di prodotti dolciari italiani. A rilevarlo è un rapporto di Confartigianato. I cugini d'Oltralpe hanno comprato 69,6 milioni di euro di dolci natalizi italiani (con un aumento del 38,2% rispetto al 2012). In Germania abbiamo esportato 41,7 milioni di pasticceria, mentre nel Regno Unito il nostro export di dolci di Natale e' pari a 26,4 milioni (+ 30,3% tra il 2012 e il 2013). In forte crescita anche le vendite negli Stati Uniti (+21,9%).

  • Il vino toscano è il più amato nel mondo

    E' andato alla regione Toscana il premio internazionale Wayn Award dedicato al viaggio e al lifestyle indetto da Wayn.com, la piattaforma social che conta 21milioni di membri in 193 Paesi. In gara le 7 ‘enomeraviglie’ del pianeta

    19/12/2013 12:16

    I vini della Toscana si confermano i più amati nel mondo. Con una differenza di punteggio di 800 punti (5801 a 5005) la terra toscana ha battuto la francese Bordeaux e si è aggiudicata l’edizione 2013 del Wayn Award, premio indetto annualmente da Wayn.com, la più ampia piattaforma social al mondo dedicata al viaggio e al lifestyle che conta 21milioni di membri in 193 paesi.

  • Panettone: il successo è planetario

    Lo storico dolce di Natale ha conquistato senza indugi l’Europa e il mondo. Il simbolo della feste, in uno studio del'Università di Milano, è citato in Rete 500 volte al giorno, il 52,8% dei commenti proviene dall’estero

    18/12/2013 16:00

    Citatissimo, fragrante e soffice: più che un semplice dolce natalizio, sua maestà il panettone è un ospite fisso, e indiscusso, in tutte le tavole delle feste dalla vigilia alla befana. E fa fa anche parlare di sé, come tutti i veri vip, soprattutto all’estero. Chi può dire di non averne mai addentato una fetta e di non ricordare quel profumo dolce e intenso di uvetta e arancia candita che ti inebria fin dal primo morso?

  • Street Food, ecco gli chef migliori

    Secondo la guida “Street Food Heroes" Salvatore Di Matteo, Stefano Bartolini e Stefano Callegari sono leader nel cibo di strada

    02/12/2013 14:54

    Sono Salvatore Di Matteo, Stefano Bartolini e Stefano Callegari gli street chef per eccellenza. A decretarlo è la prima e originale guida edita da Gribaudo-IF Idee editoriali Feltrinelli e curata da Mauro Rosati, “patron” della Fondazione Qualivita, in collaborazione con Stefano Carboni, Grazia D'Agata e Andrea Cuomo. I tre Maestri, saliti sul gradino più alto di questa specialissima classifica, sono stati “eletti” sulla base di un punteggio finale che è stato espresso in stelle, per un massimo di 9, ed elaborato considerando l’insieme di molteplici aspetti quali la storia, l’esperienza, la tradizione e l’ innovazione, la scelta delle materie prime, l’elaborazione della ricetta, l’assaggio e la vox populi

  • Il rosato di Brad Pitt e Angelina Jolie incanta la platea internazionale

    La coppia più glamorous di Hollywood convince i critici Wine Spectator che assegnano il primo posto mondiale di categoria al Rose' Miraval de Provence prodotto dalle due stelle del cinema. L'Itala "piazza" sedici vini come nel 2012

    23/11/2013 14:48

    La coppia più glamorous di Hollywood non finisce di stupire. Forse stanchi dei successi cinematografici Brad Pitt e Angelina Jolie hanno deciso di sedurre anche gli amanti del vino e dell’enologia con un loro “rosato” prodotto nel sud della Francia e dal sapore di “bacche e crema”. A consacrare il successo enologico è Wine Spectator, la più influente rivista del settore, che ha definito il rosato il migliore nella categoria in tutto il mondo

  • Italia meta ambita per i "Vip contadini"

    Sempre più numerosi i personaggi del mondo della canzone, del cinema, dello sport e dell’economia che hanno scelto di fare l'agricoltore nel Belpaese per affari o semplicemente per gustare in famiglia e tra amici i loro prodotti

    18/11/2013 13:32

    I Vip internazionali si innamorano della terra. A sedurre personalità del calibro di artisti come Sting e Meryl Streep, Francis Ford Coppola, Mickey Rourke, John Malkovich o Helen Mirren è l’agricoltura italiana. In questi anni stiamo infatti assistendo a una vera e propria “food mania” di noti esponenti del mondo della canzone, del cinema, dello sport e dell’economia che hanno scelto di fare i “contadini” in Italia per affari o semplicemente per gustare in famiglia e tra amici i loro prodotti.

  • Il Verdicchio è il miglior bianco d'Italia

    A renderlo noto è uno studio di Gabriele Micozzi dell’Università Politecnica delle Marche che ha catalogato i vini vincitori e i premi assegnati dalle sei pubblicazioni più autorevoli

    31/10/2013 12:57

    E’ il Verdicchio il vino bianco fermo più premiato dalle guide italiane per il 2014. A rivelarlo, a pochi giorni dalla pubblicazione delle guide enologiche più influenti del settore, uno studio di Gabriele Micozzi, docente di marketing dell’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (Imt), che ha catalogato i vini vincitori e i premi assegnati dalle sei pubblicazioni più autorevoli (Bibenda, Slow Wine, Gambero Rosso, Vini d’Italia de L’Espresso, Veronelli, Vinibuoni d’Italia 2014).

Pagina 19 di 30

Naviga tra le pagine

  1. 9
  2. 10
  3. 11
  4. 12
  5. 13
  6. 14
  7. 15
  8. 16
  9. 17
  10. 18
  11. 19
  12. 20
  13. 21
  14. 22
  15. 23
  16. 24
  17. 25
  18. 26
  19. 27
  20. 28
  21. 29

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”

AgroSpeciali