Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania

Food Mania

  • Il Parmigiano Reggiano conquista l’Oscar del gusto made in Italy

    I foodies di tutto il mondo incoronano il Re dei formaggi come simbolo del food made-in-Italy. Sul podio anche pasta e Prosciutto di Parma. Fuori dalla top ten il Cappuccino e la Passata di Pomodoro

    16/12/2014 14:54

    Va al Parmigiano Reggiano l’Oscar del gusto made in Italy 2014. A incoronare il Re dei Formaggi è stata la community internazionale dei 700mila foodies di I Love Italian Food, chiamati a scegliere le icone della cucina tricolore, tra una lista di prodotti tipici e di ricette emblematiche del nostro Paese. La consultazione - via Web - si è tenuta nel mese di novembre: il Parmigiano Reggiano ha raccolto il 20% delle preferenze complessive. Completano il podio, nell’ordine, la pasta e il Prosciutto di Parma. Seguono, comunque in ottima posizione, l’olio extravergine di oliva e la pizza.

  • "Fascino Napoletano": il piacere della vera cioccolata

    15/12/2014 14:10

    La cioccolata non manca. E la qualità di certo non scarseggia. Insomma può essere segnalato, senza ombra di dubbio, come un posto da foodies doc. Parliamo di “Fascino Napoletano, locale per buongustai situato a pochi passi dalla Città del Vaticano e dal centro di Roma.

    Video
  • Natale 2014 all'insegna del “facciamolo strano”: sulle tavole il panettone con il gelato salato condito con salumi e verdure

    La tendenza gastronomica è rilevata dall´Osservatorio del Sigep sui consumi dolciari artigianali in Italia raccolta intervistando i maestri gelatieri che stanno lavorando alle imminenti feste

    14/12/2014 15:06

    Sulle tavole natalizie trionferà il panettone farcito con inediti accostamenti. La tendenza gastronomica è rilevata dall´Osservatorio del Salone internazionale gelateria, pasticceria e panificazioni artigianali (Sigep) sui consumi dolciari artigianali in Italia raccolta intervistando i maestri gelatieri che stanno lavorando alle imminenti feste. La tradizione è un limite da sconfinare, ma anche un punto da dove ripartire´, dice da Modica, Antonio Adamo. Ed ecco il panettone gastronomico con il gelato salato, condito con salumi e verdure. Il gelato salato è ormai un must: ricotta & maggiorana è un classico nella gastronomia modicana, ma anche il gelato Ôinsalata siciliana´, con arancia, cipolla, peperoncino, olio e acciughe con il tocco finale del capuliato, servito in bicchieri mini short per viaggiare tra il dolce e il salato

  • E’ il Lazio la regione più foodies d’Italia

    La guida di settore del Gambero Rosso premia le regioni centrali della penisola. Un migliaio i locali recensiti. Oltre quaranta i nuovi itinerari

    11/12/2014 17:41

    E’ il Lazio la regione più foodies d’Italia. A decretarlo “Foodies 2015”, la guida del Gambero Rosso dedicata al buongustaio. Nella graduatoria del volume edito dalla Città del Gusto il Lazio è in testa con 83 locali selezionati segue la Toscana con 65 e la Lombardia con 62. La pubblicazione segnala un migliaio di locali, una quarantina di locali modello contraddistinti da una Stella e oltre 40 nuovi itinerari.

  • Mai più ruoli di seconda fila. Il pollo entra di diritto nelle cucine dei top chef stellati

    Da René Redzepi del celebre Noma a Ashley Palmer-Watts, chef di grido londinese, i più rinomati chef internazionali hanno una ricetta del cuore legata alla carne avicola e circa 1 ristorante su 3 tra i 50 migliori del mondo la inserisce nel menù

    26/11/2014 14:29

    Il pollo entra di prepotenza nella lista delle pietanze nobili. Secondo le ultime tendenze la carne avicola non solo è la regina incontrastata di pranzi e cene casalinghe ad ogni latitudine, o apprezzata da fast food, ma è entrata anche nelle cucine dei migliori ristoranti del pianeta. Da René Redzepi del celebre Noma a Ashley Palmer-Watts, chef di grido londinese, fino ai fratelli Roca in Spagna, i più rinomati chef internazionali hanno un ricordo o una ricetta del cuore legata al pollo e circa 1 ristorante su 3 tra i 50 migliori del mondo lo inserisce di diritto nel menù. Ma anche gli italiani non sono da meno: da Marchesi a Vissani, Uliassi e Sultano, sono diversi gli chef del Belpaese che non disdegnano ricette con protagonista la carne preferita dagli italiani.

  • Heinz Beck, l'appetito vien mangiando. Lo chef è il migliore anche per "la Pecora Nera"

    Il maestro della cucina d'autore de "La Pergola del Rome Cavalieri" ottiene il punteggio più alto nella classifica regionale della guida "Roma nel Piatto"

    19/11/2014 15:53

    Ancora una volta è l’intramontabile chef tedesco Heinz Beck a guardare tutti dall’alto in basso. Questa volta il campo da gioco è romano e laziale, ma il maestro della cucina d’autore de “La Pergola del Rome Cavalieri”, dopo aver agganciato Massimo Bottura (Osteria Francescana) grazie al voto espresso del Gambero Rosso con la guida “Ristoranti d’Italia 2015”, mette tutti in fila nella classifica regionale dei migliori della guida “Roma nel piatto” de “La Pecora Nera”.

  • Ristoranti d'Italia: Heinz Beck aggancia Massimo Bottura

    La Venticinquesima edizione della guida del Gambero Rosso elimina il punto di divario tra i due chef confermandoli entrambi leader con il riconoscimento delle Tre Forchette. Quattro i locali entrati nell'Olimpo dei migliori

    17/11/2014 15:40

    La notizia è l'aggancio al vertice. Ora sono 95 pari. E' questa la novità 2015 della ristorazione italiana: Heinz Beck (La Pergola de l’Hotel Rome Cavalieri) cresce, rispetto al 2014, di un punto (da 94 a 95/100) e siede al primo posto in compagnia di Massimo Bottura (Osteria Francescana – Modena, punteggio 95), nella classifica delle Tre Forchette del Gambero Rosso, simbolo che indica i migliori per eccellenza espressi in centesimi. Per il resto calma piatta. Ai primo posti i soliti noti: Famiglia Iaccarino (Don Alfonso 1890 Sant'Agata sui Due Golfi- Napoli, punteggio 94) Antonino Cannavacciuolo (Villa Crespi – Orta San Giulio, Novara, punteggio 94). Lo sconfitto di turno è invece Antica Osteria da Cera (Campagna Lupia, Venezia) che esce dalle posizioni leader.

  • “Pasticceri&Pasticcerie”, le Tre Torte sono tredici

    Presentata e ufficializzata dal Gambero Rosso la classifica dei migliori del settore. Emergente 2015 è il giovane Davide Verga

    13/11/2014 16:47

    Tra novità e conferme anche per quest’anno i golosi di leccornie da pasticceria sapranno dove andare a sperimentare e degustare il meglio che c’è sul panorama italiano in fatto di dolci. A consigliare gli indirizzi il Gambero Rosso con la quarta edizione della guida “Pasticceri&Pasticcerie” curata da Laura Mantovano. Il metodo scelto per classificare i migliori è sempre lo stesso e cioè l’assegnazione di punteggio identificato graficamente con tre, due e una torta.

    Video
  • Margherita, Napoli e Diavola le pizze preferite dagli italiani. Crescono i pizzaioli fai-da-te

    Un' indagine Doxa commissionata da AssoBirra segnala un aumento della moda "homemade" anche se il prodotto della pizzeria resta il più consumato

    06/11/2014 12:34

    Da sempre tra gli italiani e la pizza è stato un amore a prima vista, ma in questo periodo, complice la crisi, il consumo è prevalentamente casalingo a discapito delle serate fuori casa. La moda della pizza 'homemade' ha infatti conquistato quasi 14 milioni di pizzaioli fai-da-te, anche se la "pizza della pizzeria", mangiata sul posto (42%) o ordinata e portata a casa (29%), resta sempre la piu' consumata (71%). Merito anche dell'evoluzione tecnologica di strumenti (box per scooter, borse termiche) che rispetto a 20-30 anni fa ne conservano al meglio calore e croccantezza durante il trasporto a domicilio. E l'abbinamento preferito resta quello con la birra

  • Michelin, l'emozione per un nuovo tre stelle è rimandata

    Restano, per il 2015, otto i ristoranti Tre stelle. Presenti due nuovi Due stelle e 27 new entry. La "Rossa" premia soprattutto Toscana e Campania. In totale sono 332 i locali segnalati dalla guida

    04/11/2014 13:52

    Nessuna new entry per l’Italia nelle tre stelle della blasonata Guida Michelin. La “Rossa” conferma gli 8 tre stelle del 2014. Sono però 27 i nuovi ristoranti a ricevere una stella. A fare la parte del leone sono Toscana e Campania. Da segnalare, per l'annualità 2015, i due nuovi ristoranti a due stelle: 'Il Piccolo Principe' di Viareggio (Lucca) guidato dallo chef Giuseppe Mancino, e la 'Taverna Estia' di Francesco e Armando Sposito a Brusciano (Napoli). Complessivamente le prestigiose 'stelle' sono state attribuite a 332 locali, e l'Italia si conferma il secondo Paese al mondo per numero di ristoranti stellati nella sessantesima edizione della guida

Pagina 16 di 30

Naviga tra le pagine

  1. 6
  2. 7
  3. 8
  4. 9
  5. 10
  6. 11
  7. 12
  8. 13
  9. 14
  10. 15
  11. 16
  12. 17
  13. 18
  14. 19
  15. 20
  16. 21
  17. 22
  18. 23
  19. 24
  20. 25
  21. 26

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”

AgroSpeciali