Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania

Food Mania

  • Ristoranti, le recensioni gastronomiche condizionano la scelta

    Il 93% degli italiani dichiara di essere sensibile alle informazioni trovate online, mentre il 67% dice che è stato influenzato dalle foto del locale. E' quanto emerge da una ricerca di TripAdvisor

    12/06/2018 14:39

    Le recensioni online influenzano la scelta del luogo in cui mangiare. La conferma arriva daTripAdvisor (sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi) con il sondaggio“Fattori che influenzano le decisioni dei clienti” volto a comprendere il ruolo delle recensioni online nel processo di scelta di un ristorante da parte dei consumatori. L’indagine è stata fatta su un panel composto da oltre 9.500 persone provenienti da Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti. Dall’analisi emerge che la stragrande maggioranza dei rispondenti italiani (93%) ha dichiarato che le recensioni online influenzano la scelta del luogo in cui mangiare, mentre il 67% è stato influenzato dalle foto del ristorante. Tra i Paesi europei presi in considerazione dallo studio, l’Italia è risultata essere la più sensibile alle recensioni online in ambito gastronomico:

  • Cucina italiana: il valore mondiale è da podio

    Giro d'affari pari a 209 miliardi di euro per una quota di mercato del 13%. Al primo posto i cinesi secondo lo studio sulla ristorazione di Alma sviluppata da Deloitte

    11/06/2018 18:41

    E' la seconda a livello globale dopo quella cinese, con il 13% di quota di mercato, la cucina italiana, e a livello mondiale genera un volume d'affari pari a 209 miliardi di euro. Sono alcuni dei risultati che emergono dalla ricerca sulla ristorazione italiana nel mondo commissionata da Alma e sviluppata da Deloitte. L'indagine è stata presentata in occasione del quarto appuntamento del ciclo 'Alma Talks', gli incontri di Alma volti a formare la 'Next Generation Chef' a tema: 'La ristorazione italiana nel mondo. Trend e impresa nel mercato internazionale', che si è svolto a Fico Eataly World, sotto il patrocinio del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale

  • Non è vacanza senza cibo. Il 61% dei viaggiatori sceglie la propria meta in base all’offerta gastronomica

    A dimostrarlo è un’indagine commissionata da Booking.com e condotta su un campione di viaggiatori adulti che avevano effettuato un viaggio negli ultimi 12 mesi o ne progettavano uno nei successivi 12 mesi

    08/06/2018 15:54

    L’offerta enogastronomica è elemento non trascurabile per scegliere la meta di vacanza. A dimostrarlo è un’indagine commissionata da Booking.com e condotta su un campione di viaggiatori adulti che avevano effettuato un viaggio negli ultimi 12 mesi o ne progettavano uno nei successivi 12 mesi. In totale, hanno risposto 56.727 partecipanti. Dall’analisi del sito a carattere mondiale che permette a ogni viaggiatore di trovare l’alloggio ideale tra la più ampia scelta di strutture e svela il nome delle destinazioni migliori al mondo dove assaggiare la cucina locale in base a milioni di recensioni dei viaggiatori di Booking.com emerge che più di 6 viaggiatori su 10 (61%) sostengono di aver scelto dove andare in vacanza per l’ottima offerta eno-gastronomica

  • Gelato: è l'anno del caramello salato

    Per Deliveroo è il gusto emergente dell'estate 2018. La preferenza è però per le creme percepite come più golose e gratificanti rispetto ai gusti a base di frutta

    04/06/2018 18:00

    E’ il caramello salato (versione sapida del caramello tradizionale) il gusto del gelato emergente dell’estate 2018. A indicarlo è il Food Delivery che ha effettuato in Italia e a livello internazionale una ricerca su trend e abitudini di consumo del gelato. Per quanto riguarda lo Stivale è emerso che si assiste ad una netta preferenza delle “creme”, percepite come più golose e gratificanti rispetto ai gusti a base di frutta. Il Pistacchio si conferma come gusto mediamente preferito seguito da vaniglia e cioccolato. In termini di gusti emergono differenze anche a livello di città: a Milano ad esempio il gusto preferito è il cioccolato 100% fondente; a Torino invece, patria del gianduiotto, va per la maggiore la stracciatella con la gianduia. A Roma si preferisce la crema, sia nella variante tradizionale che come cremino mentre a Firenze a Firenze si amano in modo particolare pistacchio e crema.

  • Superfood: la mandorla l'ingrediente più gettonato. Lo zenzero un evergreen

    L’analisi dell'Osservatorio Immagino è stata condotta su 54.300 prodotti alimentari di largo consumo, venduti in supermercati e ipermercati di tutta Italia

    30/05/2018 12:50

    Mandorle e avena, farro e quinoa, semi di lino e mirtilli, stevia e farina di riso: ci sono alimenti molto gettonati per il loro profilo salutistico e così apprezzati dagli italiani da spingere a comprarli anche quando sono usati come ingredienti. Una tendenza che l’Osservatorio Immagino ha colto sin dal suo debutto e che ora esce confermata e aggiornata dalla terza edizione del rapporto curato da Gs1 Italy. L’analisi condotta su 54.300 prodotti alimentari di largo consumo, venduti in supermercati e ipermercati di tutta Italia, e realizzata incrociando le indicazioni presenti sulle etichette con i dati di vendita a valore, ha consentito all’Osservatorio Immagino di mettere a fuoco quali sono i “superfood” più diffusi nel nostro Paese e qual è il loro ruolo nel budget di spesa degli italiani

  • Hamburger, la passione italiana tocca quasi il 100% di affezionati

    Il sentiment di consumo emerge in occasione del Burger day in programma il 28 maggio e con un'indagine ad hoc di Deliveroo

    24/05/2018 10:45

    L’hamburger è tra le passioni degli italiani. La conferma arriva con L’International Burger Day in programma il 28 maggio e con un ‘indagine di Deliveroo (food delivery per la consegna di cibo a domicilio) sul rapporto tra gli italiani e l’hamburger. Analizzando i dati – si legge in una nota- l’hamburger si conferma un cibo amatissimo: il 97% degli intervistati afferma di essere consumatore abituale di hamburger con quasi un italiano su tre che dichiara di mangiarlo quasi tutti i giorni e la maggior parte (oltre l’80%) almeno una volta al mese. Le occasioni di consumo preferite sono quelle insieme agli altri: a cena con amici (36%), in compagnia del proprio partner (35%) o in pausa pranzo con i colleghi (23%) ma solo il 12% sceglie di consumarlo quando è solo.

  • Gli italiani e i ristoranti: il 94 per cento ha manie e fissazioni

    A rivelarle un’indagine Doxa* per conto di Groupon. Al primo posto dei fastidi i locali rumorosi e il tavolo vicino alla toilette

    22/05/2018 15:05

    Svelate da un’indagine Doxa* per conto di Groupon il comportamento degli italiani al ristorante. In una nota si legge che il 94% dei nostri connazionali dichiara di avere manie e fissazioni al ristorante, mentre per il futuro ci si aspetta che i ristoranti siano sempre più “smartizzati”: il 26% auspica menù personalizzabili, mentre – forse per fortuna- si precisa- – siamo ancora lontani dai camerieri robot (1%). Dall’analisi emerge inoltre che in media si esce a pranzo o cena 6 volte al mese, un trend in crescita che vede solo un 16% dichiarare di farlo una sola volta al mese. In generale, anche se i nostri connazionali non possono rinunciare al buon cibo, ci sono anche particolari sensazioni e valori che associano all’uscire a mangiare

  • Cucina etnica scelta da 14 milioni di italiani. La cinese in cima alle preferenze

    Rispetto al 2013 i connazionali che hanno aumentato il consumo di ethnic food in locali e ristoranti sono 7,6 milioni secondo una ricerca Nielsen

    19/05/2018 16:00

    Sono 14 milioni gli italiani che dichiarano di aver mangiato in ristoranti e locali di cucina etnica tra gennaio e marzo 2018, cioe' il 42% dei 33,6 milioni che hanno dichiarato di aver mangiato fuori casa almeno una volta nel periodo in analisi. Rispetto al 2013, gli italiani che hanno aumentato il consumo di ethnic food in locali e ristoranti sono 7,6 milioni, il 28% di chi sceglie anche questo tipo di cibo quando mangia fuori casa. Il 52% ha dichiarato un consumo stabile. Ma per il 48% degli italiani- emerge da una ricerca Nielsen. la cucina preferita e' esclusivamente quella nazionale. Per il restante 52% (35% alterna cucina italiana ed etnica, il 17% sceglie solo cucina etnica), le principali preferenze da gustare sono le seguenti: il 23% sceglie la cucina cinese, il 22% quella giapponese, il 9% quella messicana, turca 8%, indiana 5%

  • Millennials, cresce la fantasia in cucina

    Il menù del terzo millennio è all'insegna della sperimentazione negli abbinamenti e nei sapori, ma con al centro ingredienti provenienti dall'orto, in primis le verdure

    07/05/2018 14:46

    Linguine al tofu, millefoglie di verdure, involtini di cruditè e sushi vegetariani: il menù del terzo millennio è all'insegna della sperimentazione negli abbinamenti e nei sapori, ma con al centro ingredienti provenienti dall'orto, in primis le verdure. Fantasia al potere in cucina che vede come prime fan le donne, soprattutto le più giovani, dai 25 ai 35 anni appartenenti alla generazione dei millennials (38%), rispetto ai coetanei uomini (25%). Pare siano infatti le rappresentanti del gentile sesso le più curiose a sperimentare in cucina e a condividere l'esperienza con le amiche: per questa ragione l'aperitivo risulta essere il momento preferito (49%) rispetto alla tradizionale cena. Cosa sale? In primis vegetali come zucchine (68%), melanzane (62%), zucca (59%) e carciofi (54%), seguite da pesce (52%) e cereali (49%): a non risentire delle novità culinarie sono i prodotti legati alla dieta mediterranea, ritenuta da sempre un modello salutare. E' quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab in occasione di Cibus 2018, il Salone Internazionale dell'Alimentazione che si apre oggi a Parma.

  • Colazione a domicilio, in Italia il cornetto è insidiato dal pancake

    Indagine di Deliveroo sulle abitudini di consumo della mattina. Gli inglesi sono i più grandi ammiratori della breakfast delivery

    26/04/2018 11:57

    E’ il Regno Unito il Paese che più di ogni altro ama farsi consegnare a casa la colazione. Segue la Francia, Hong Kong, Australia e Singapore. L’analisi sul breakfast delivery è di Deliveroo, il servizio di consegne a domicilio di cibo. Relativamente alla tendenza di consumo di casa nostra si fa presente che l'abitudine del cappuccino e cornetto in Italia è sotto attacco da piaceri esterofili. A Milano e Firenze, dove il servizio di Deliveroo dedicato alle colazioni è attivo, si registra infatti un forte interesse in modo particolare verso specialità tipiche della tradizione made in Usa e verso le tendenze più di moda del momento. Nel capoluogo lombardo spopolano ad esempio i pancake guarniti con sciroppo d’acero e gli smoothies energizzanti. A Firenze riscuotono successo french toast, uova strappazate e bacon

Pagina 3 di 36

Naviga tra le pagine

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo

AgroSpeciali