Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania

Food Mania

  • Vacanza food: ecco tutte le app indispensabili

    Il soggiorno estivo basato sulla scoperta di un luogo attraverso il cibo locale e tradizionale è uno dei trend che sempre più contraddistinguono le esperienze di viaggio. La tecnologia può essere una buona alleata per vivere l'enogastronomia al 100%

    04/07/2017 16:34

    Estate, tempo di relax e momento per godersi un viaggio. Meglio se enogastronomico. Per non sbagliare sono molte le App che consentono di pianificare vacanze basate sulla scoperta di un luogo attraverso il cibo locale e tradizionale e che difficilmente permettono di dimenticare l'esterienza di viaggio. Mai come in questo caso la tecnologia diventa dunque un’alleata essenziale nello story telling e nella promozione del patrimonio gastronomico di una destinazione e dunque dell’organizzazione di una vacanza a tema food. Tra tutte le App che popolano gli store, ecco quelle indispensabili per pianificare al meglio un itinerario:

  • Ecco le 10 città più vegane d’Italia. Primeggiano Venezia, Torino e Bologna

    Nella classifica, redatta dal motore di ricerca per casa vacanze Holidu, premia per il Sud del Paese solo Bari. L'indagine è stata condotta nel mese di maggio

    23/06/2017 14:44

    Inevitabile, ma necessario per non sopperire ai cambiamenti e abitudini alimentari. Ristoranti, bar, tavole calde cambiano e modificano i loro menù in base alla crescita nel 2017 di consumatori italiani che si dichiarano vegetariani (4,6%), vegani (3% con una crescita del 300% rispetto al 2016 e di chi ha deciso di eliminare la carne dai pasti (7,6% della popolazione). Ecco quindi che la proposta va dalle merendine alle alghe fino alle patatine di cavolo fritto. Ma quale sono le città d’Italia più vegane del Belpaese?

  • L’uramaki philadelphia è il piatto di sushi più ordinato. Milano e Genova le città più golose

    A rilevarlo è Just Eat grazie una survey realizzata su oltre 16.000 utenti in 10 città italiane. I maggiori consumatori sono i 35-40enni

    16/06/2017 19:42

    Gli uramaky philadelphia sono il piatto della cucina giapponese più ordinato su base nazionale. A rilevarlo è Just Eat, il servizio di consegne a domicilio, grazie una survey realizzata su oltre 16.000 utenti in 10 città italiane. In una nota – si spiega. che è il simbolo della cultura giapponese all’estero ed è oggi uno dei piatti più amati degli italiani a domicilio. Lo preferisce infatti fino al 20% di chi ordina cibo a domicilio da nord a sud dell’Italia, per un totale di 25.000 kg di uramaki e 2.000 kg di sashimi salmone ordinati su Just Eat dall’inizio dell’anno.

  • Pasta, il Centro Italia toglie al Meridione la leadership del consumo

    A rilevarlo è una ricerca Doxa-Aidepi, l'Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane. Per il 77% dei connazionali conta il grano di qualità e la cottura

    15/06/2017 18:28

    Alla pasta non si rinuncia. Gli italiani la mangiano in media circa 5 volte a settimana. A svelarlo è una ricerca Doxa-Aidepi, l'Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, che ha indagato i fattori chiave della qualità percepita della pasta secondo gli italiani in occasione dei 50 anni di vita della cosiddetta 'legge di purezza sulla pasta', normativa varata nel 1967 (580/67) che stabilisce quei parametri di qualità che permettono alla pasta italiana di essere sempre la migliore al mondo. La ricerca rileva inoltre che i veri fan della pasta stanno spostando il loro baricentro geografico verso il Centro Italia, mentre il primato prima era nel Sud e nelle Isole, dove il 45% - soprattutto uomini - mangia la pasta tutti i giorni. Allo stesso tempo, una percentuale analoga, 46%, non solo ama la pasta e la consuma regolarmente, ma la considera come l'alimento preferito, per ragioni di gusto o di salute.

  • Ricette della tradizione, buone alleate per una silhouette da urlo

    Con l'avvicinarsi della stagione estiva nutrizionisti ed esperti consigliano una dieta ricca di verdure, extravergine di oliva, frutta, legumi, pesce azzurro e vino per essere in forma nel periodo delle vacanze

    25/05/2017 15:02

    Sono le ricette tradizionali a permettere di superare la prova costume in vista della stagione estiva, parola di esperti nutrizionisti. La tendenza emerge da uno studio condotto dallo Story Cooking di Casa Coricelli, l'osservatorio sulle tendenze nel mondo dell'olio e della cucina, condotto mediante la metodologia Woa (Web Opinion Analysis) su circa 2200 italiani e su panel di 80 esperti tra nutrizionisti e chef stellati, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate al settore per capire come arrivare in forma alla prova costume. Ma quali sono le principali preoccupazioni degli italiani in vista dell'estate?

  • Italiani popolo di influencer. Il ristorante si scopre in base al passaparola

    E' quanto emerge dalla survey Doxa commissionata da Groupon in occasione di Chef Awards, l'evento food in scena il 29 maggio, dedicato alla premiazione dei talenti culinari nazionali

    17/05/2017 08:43

    Gli italiani amano uscire a cena, e tanto; non solo per l'ottimo cibo che offre il nostro territorio ma anche per staccare la spina, fare un'esperienza piacevole, stare in famiglia e con gli amici. Amano anche raccontare e condividere la propria esperienza, nel bene e nel male, in modo sincero e altruista. Questi sono solo alcuni dei risultati emersi dalla survey Doxa commissionata da Groupon in occasione di Chef Awards, l'evento food in scena il 29 maggio, dedicato alla premiazione dei talenti culinari nazionali basato su un nuovo concetto di votazione: la voce del web e le milioni di recensioni lasciate dai clienti online.

  • Tradizionale, delicato, salato e leggero, ecco le caratteristiche del piatto vincente nel 2017

    Le preferenze degli italiani sono emerse dalla ricerca Ipsos "dal ristorante alla Rete" per Tuttofood. Cresce l'uso dell'online per ordinare una cenetta da gustare nella propria abitazione

    02/05/2017 16:10

    E’ leggero, della tradizione, delicato (ma non troppo) e salato il piatto vincente del 2017. A rilevare la preferenza gastronomica sono gli analisti della ricerca Ipsos "dal ristorante alla Rete" realizzata per Tuttofood, l'esposizione internazionale dedicata al cibo che si terra' alla fiera di Rho dall'8 all'11 maggio. Dallo studio emerge inoltre che gli italiani cercano la qualita' in cucina, che sia a casa o al ristorante, ognuno secondo le proprie possibilita. Cresce l'uso dell'online per ordinare una cenetta da gustare nella propria abitazione. Quanto al piatto vincente si chiarisce che la leggerezza è preferita dal 71% degli intervistati rispetto al gusto "senza compromessi", che ha pero' un'accentuazione tra le classi sociali medio-alte. La riscoperta delle origini e' indicata dal 58% rispetto all'innovazione, anche se i millennial preferiscono quest'ultima (62%). Infine il salato (70%), rispetto al dolce, mette d'accordo tutte le categorie.

  • Ristoranti a domicilio: online la prima mini-guida che premia i migliori

    A realizzarla per le città di Milano, Torino, Roma e Palermo è stata Just Eat con la collaborazione di nove influencer. Quattro i criteri di valutazione: la qualità del cibo, il tempo di consegna, il servizio e la cortesia

    28/04/2017 11:16

    Nel panorama del variegato mondo delle guide enogastronomiche mancava, ora il vuoto è stato colmato. A pensarci è stata Just Eat, azienda nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio. Ecco quindi che è nata la prima mini-guida digitale ai migliori ristoranti a domicilio visti e assaggiati dai blogger a Milano, Torino, Roma e Palermo. I protagonisti della pubblicazione sono ovviamente i ristoranti Just Eat. I 9 influencer coinvolti nell’iniziativa, oltre a ordinare a domicilio, hanno avuto anche la possibilità di testare il dietro le quinte del servizio di food delivery durante una cena direttamente al ristorante. Nei prossimi mesi saranno aggiunti nuovi ristoranti e nuove città italiane.

  • Mandarin, diciotto stelle in dodici ristoranti. Ecco il segreto del successo

    Viaggio nelle cucina del gigante dell'hospitaly e della ristorazione guidata dal due stelle Michelin Antonio Guida. Impiegate 90 persone stabili solo per il reparto Food&Beverage

    27/04/2017 16:18

    Quarantasette hotel di lusso, 11mila camere in venticinque Paesi, con 21 hotel in Asia, dieci nelle Americhe e sedici tra Europa, Medio Oriente e Nord Africa : diciotto stelle in dodici ristoranti della proprietà, sono alcuni dati del gruppo Mandarin Hotels. Un giro in una delle cucine più importanti d'Italia, per prestigio e per dimensione, 500 mq dedicati alla ristorazione nel quadrilatero della moda di via Montenapoleone a Milano, il Mandarin hotel è un gigante nell'hospitaly e nella ristorazione: come si dirige una cucina di tale livello, con 90 persone stabili solo per il reparto Food&Beverage? Antonio Guida, 2 stelle Michelin al ristorante Seta, svela ogni segreto: “abbiamo un preciso organigramma, diviso per reparti, come in una vera e propria azienda: questo crea pochi fraintendimenti e una facilità a delegare, analizzando e sminuzzando ogni comparto in sottocomparti, identificando la persona che deve svolgere quella precisa attività”.

  • Vino: lo stemma della tenuta fa la differenza nella scelta dei wine lovers

    Una ricerca del portale di marketing e advertising Spot and Web dimostra che al momento di scegliere la bottiglia da prendere sullo scaffale il nostro occhio sia attratto da loghi più o meno araldici

    21/04/2017 15:33

    Non solo la qualità determina l’acquisto del vino, ma anche la presenza di uno stemma simbolo della tenuta in etichetta favorisce la preferenza. A rilevare il comportamento del consumatore nel momento della scelta è una ricerca pubblicata dal portale di marketing e advertising Spot and Web e realizzata attraverso un monitoraggio dei più importanti social network, su un campione di 500 individui tra i 25 e i 60 anni, in collaborazione con un pool di psicologi. Dall'indagine emerge in particolare che, al di là di denominazioni famose e diciture chiare (che senz'altro incidono nella scelta), al momento di scegliere la bottiglia da prendere sullo scaffale il nostro occhio sia attratto dagli stemmi che appunto lusingano più di tante recensioni allettanti o di nomi roboanti.

Pagina 2 di 30

Naviga tra le pagine

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”

AgroSpeciali